Nuovi Medici di base  e potenziamento del Centro medico di ZOGNO

“Protagonismo” termine inequivocabile, cioè smania di essere sempre al centro dell’attenzione, con cui il Vicesindaco di Zogno ha definito la nostra iniziativa di voler potenziare il Centro Medico di Zogno in viale Martiri della Libertà.

Molti di Voi sanno che non ci interessa la caciara politica tantomeno lo sproloquio di qualcuno, ma lavoriamo solamente per il bene di Zogno portando idee e voglia di costruire un paese efficiente.  Ma cosa abbiamo proposto durante l’ultimo Consiglio comunale?

La proposta contenuta in mozione riguardava, tenuto conto dell’imminente arrivo di tre nuovi medici base nella zona bassa Valbrembana, chiedere loro (e agli altri medici di base operanti a Zogno) se volessero insediarsi nel centro medico comunale per potenziare il servizio di continuità assistenziale lavorando in sinergia con i medici già presenti in sito. Purtroppo la maggioranza ha bocciato il tutto insistendo sul fatto che il Sindaco è costantemente in contatto con tutti i medici e i pediatri…fatto sta che alcuni medici stanno intraprendendo soluzioni alternative rispetto al centro medico comunale. Inutile che vi segnali le condizioni di alcuni studi medici privati con lunghe file all’esterno (sui marciapiedi o bordo strada) sotto condizioni meteo avverse … non paragonabile al centro medico dotato di  parcheggio coperto e ascensore che porta direttamente in studio.

Inoltre la nostra proposta non si ferma solo al rafforzamento del centro medico, ma interessa anche una diversa gestione della viabilità e sosta all’interno del relativo parcheggio al piano -1. A breve, il Centro Servizi di Viale Martiri della libertà sarà nuova sede per il centro dell’impiego provinciale per cui ci sarà una polifunzionalità (medica, ufficio collocamento, polizia locale, Inps) per cui, a nostro avviso, va garantita la sosta per le centinaia di utenti specialmente coloro che usufruiscono del centro medico e hanno problemi di deambulazione o sono in precarie condizioni fisiche.

A onore del vero si registra assiduamente la presenza di molteplici autovetture in sosta per diverse ore continuative sia durante il giorno che la notte trasformando il parcheggio in un vero e proprio ricovero diurno\notturno per auto… tutto ciò a scapito dell’intera collettività. Anche questa proposta di modifica dell’accesso al parcheggio è stata bocciata dalla maggioranza con la seguente dichiarazione: “il problema non sussiste però nei prossimi mesi dovremo modificare qualcosa…”.

Ora, cari concittadini, lasciamo a voi ogni sorta di riflessione; di certo, da parte nostra, non vogliamo essere “i protagonisti“, al modo dispregiativo posto in consiglio comunale, ma certamente attivi per un aiuto ai cittadini, non succubi e dormienti come qualcuno ci vorrebbe, perché non è la voglia di primeggiare ad ogni costo se chiediamo il rispetto delle regole, quando queste sono disattese e chiediamo un servizio più attento alla medicina territoriale del territorio di Zogno, se questa presenta delle criticità.

In conclusione, come ribadito durante la dichiarazione di voto, la maggioranza non ha nessuna volontà di discutere il tema sanità e si erge su preclusioni ideologiche.

ma poi, guarda caso, ripropone la nostra stessa istanza  a distanza di pochi mesi sotto targa propria.

Non è così che cresce un Paese anzi… ci si divide … inutilmente.